Concerto Maneskin.
Emozioni

I Måneskin in concerto: noi c’eravamo!

I Måneskin hanno sempre affascinato tutta la famiglia, li abbiamo conosciuti tramite il programma X factor (noi eravamo convinti che avrebbero vinto loro quell’edizione), ma negli anni abbiamo continuato a seguirli ed abbiamo deciso di far provare l’emozione di un concerto alle nostre ragazze che sono due fans sfegatate.

Concerto dei Måneskin al Carroponte.

Come annunciato sui social ieri (non ci seguite?… Male! Ma potete recuperare con “mi piace” su Facebook e con “segui” su instagram) siamo andati al concerto, ed ultima data del tour, dei Måneskin che si è tenuto ieri sera (14 settembre) al Carroponte di Sesto San Giovanni.

In attesa del concerto.

Hanno aperto i cancelli alle 19,00 con orario di inizio concerto alle ore 21,30, noi abbiamo deciso di presentarci verso le 20,30 circa (questo per poter gestire al meglio l’eccitazione di Rebecca e Sofia).

Arrivando a quell’ora abbiamo fatto fatica a trovare parcheggio perché c’era parecchia confusione, così abbiamo provato a cercare nel Centro Commerciale Sarca e abbiamo avuto subito fortuna 😬.

Per accedere al  Carroponte abbiamo fatto una coda lunghissima, ma molto scorrevole, per il controllo delle borse e zaini ed eventuale ritiro di bottiglie d’acqua, l’ultima coda che abbiamo fatto è stata per il controllo dei biglietti (che noi abbiamo acquistato su ticketone alla fine del mese di maggio).

Una volta dentro abbiamo cercato un angolino con una discreta visuale sul palco in attesa dell’inizio del concerto, e ci siamo fatte tentare dall’acquisto del merchandising del tour… ci siamo portate a casa le fasce con il nome della band e le date dei concerti.

Il target del pubblico di ieri era suddiviso in due fasce ben distinte: ragazzi (soprattutto ragazze) ventenni e famiglie con figli di età scuole medie ed elementari (ma anche con bambini piccoli nei passeggini). Ovviamente i primi erano soprattutto sotto il palco, mentre i secondi (noi ci aggiungiamo a questa fascia) erano lontano dalla ressa, in fondo o laterali.

È stato divertente vedere delle mini groupies cantare a squarciagola senza sosta e saltare come cavallette (chissà se oggi riescono a parlare o hanno mal di gola).

È stata una bellissima esperienza: vivendo questo evento non possiamo che confermare la bravura di tutti i Måneskin (si sono fermati solo per una breve e meritata pausa e un breve pit stop di Damiano causato da uno strappo ai pantaloni😳).

Vedere le nostre figlie cantare tutte le canzoni con passione e guardare con occhi eccitati il palco è qualcosa che fa capire che il costo del biglietto è stato ampiamente ripagato!

Anche voi avete assistito a qualche concerto che ricordate positivamente?

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: